La Nostra Storia

|La Nostra Storia
La Nostra Storia 2018-07-09T14:24:47+00:00

LA NOSTRA STORIA

B&B Ca’ Panagia

Il B&B Ca’ Panagia è un casale antico che è stato ristrutturato con tutte le comodità moderne ma rispettando la destinazione originaria dell’edificio con un ampio salone, varie camere, ed una vasta cantina, attrezzata anche a sala di lettura specializzata con testi riguardanti la storia dei Colli Euganei.

Il salone è provvisto di tv a schermo piatto con antenna satellitare.

Ca’ Panagia e’ una casa di campagna di recentissima ristrutturazione a circa 200 metri s.l.m. in via Bangnara alta, N.793, Zovon di Vo’ (PD) all’interno del celebre Parco Colli Euganei.

I criteri di ristrutturazione hanno tenuto conto anche delle esigenze dei disabili e degli anziani, perciò la casa ha un collaudato elevatore per evitare le scale ed agevolare il trasferimento dalla cantina al pian terreno ed al primo piano. Le stanze sono elegantemente arredate ed alcune sono così ampie da consentire l’uso di un terzo letto. Ogni stanza è munita di un proprio bagno, con box doccia, wi-fi gratuito e riscaldamento a pavimento con termostato autonomo.

In una depandance, a se stante, dal casale, esiste una taverna con fogher veneto, ove è possibile, previo pagamento di 5,00 Euro, fare il barbecue.

Il B&B per la sua eleganza e la sua efficienza ha ricevuto dalle competenti autorità quattro leoni. Ciò lo classifica come Bed di lusso anche perché coniuga, per le sue rifiniture, cultura italiana ed efficienza moderna.

All’interno sono riprodotti affreschi di Giotto i cui originali sono conservati a Padova nella cappella degli Scrovegni.
Il B&B è circondato da un vigneto di quattromila metri quadrati coltivato a carbenet e merlot, vino rosso dei Colli, molto apprezzato in epoca romana e particolarmente valorizzato dalla Repubblica di Venezia fin dal 1400.

E ‘ atto di cortesia dei proprietari, per dare il benvenuto agli ospiti, offrire un calice di vino che essi producono esclusivamente per il proprio fabbisogno.

Cenni Storici e Geografici

L’elegante Bed & Breakfast Ca’ Panagia è sito, nella zona Sud-Ovest dei Colli Euganei, sulle prime alture del Monte della Madonna (532 metri), a circa 200 metri sul livello del mare in Via Bagnara Alta in località Zovon di Vo’ con sullo sfondo la ventilata campagna collinare. Il Bed è equidistante (18 Km) da città d’arte molto importanti quali Vicenza e Padova. Dista appena 40 Km da Venezia. Per lo scorrimento veloce è da segnalare che il Bed è collegato con l’autostrada A31
Valdastico Sud – Rovigo con il casello d’uscita e d’ingresso ad Albettone, che dista appena 8 Km da Ca’ Panagia e consente il collegamento con la rete di autostrade d’Europa.

Dal Bed sono raggiungibili numerosi sentieri consigliati dal Parco Colli Euganei oltre che per le passeggiate, utilissimo esercizio fisico, anche per scoprire la botanica del tutto singolare dei Colli (soprattutto i funghi di particolare bellezza) e la fauna che ha nell’Upupa epops il suo esemplare più suggestivo.
Si segnala anche la possibile presenza di qualche cinghiale lungo i più impervi sentieri ma questi animali, se non sono molestati, non hanno mai rappresentato un pericolo per l’uomo.

Il B&b, inoltre, si trova sulla stessa via – Bagnara Alta – ove è sita la Villa Ca’ Paruta, già proprietà della nobile famiglia Padovana di cui ripete il nome, che la costruì nel 1492, per la produzione ed il commercio del vino con Venezia. Il vino arrivava, nella citta dei Dogi, stivato in botti, attraverso l’imbarco del vicino caricatoio di Vo’ Vecchio, sito sul Canale Bisatto che sfociava in laguna. Questa villa fu acquistata nel 1900 dall’On. Sir Wellington, pittore inglese e governatore delle isole Bermuda inoltre il sepolcro dei Paruta è sito nella vicina chiesa settecentesca di San Giuseppe. Altre ville palladiane poste nel comprensorio del Bed sono: la Villa Mariani del secolo XVII ed il Palazzo Sceriman ove sussiste una mostra permanente del vino d.o.c. dei Colli. Si segnala pure la palladiana Ca’ Morosini sul poggio di Rovarda e Villa Venier di Vo’ Vecchio.

Oltre il trekking che è possibile esercitare, secondo la resistenza e la capacità individuale, su ben 90 sentieri indicati dal Parco Colli Euganei, si segnala la presenza, ad appena cinquecento metri di distanza da Ca’ Panagia, dell’anello ciclabile dei Colli Euganei (pista di oltre cinquanta chilometri) ed i famosi campi di golf di Frassanelle, la Montecchia, Valsanzibio, (tutti raggiungibili entro 20 minuti di macchina).

Turismo Culturale

E’ possibile scoprire, percorrendo i sentieri, torri di avvistamento, precedenti la conquista veneziana del 1400; i ruderi ben conservati di antichi monasteri (Monastero degli Olivetani costruito nel 1200); veri e propri castelli costruiti in epoca medievale a scopi difensivi: ad esempio, il vicino Castello di Rovolon del 1250 di cui restano però solo parte di un torrione ed i muri perimetrali. Il Castello Carrarese di Valbona, tipica fortezza medievale del 1300 in ottimo stato di conservazione che merita un’attenta visita per la singolare architettura militare utilizzata da Ezzelino da Romano tiranno delle genti venete. Sant’Antonio di Padova – la cui tomba è nell’omonima splendida Basilica trecentesca di Padova (dista 25 Km da Ca’ Panagia) – non esitò ad affrontare il tiranno per indurlo ad essere più umano nei confronti dei nemici vinti.

La spiritualità dei Colli è tangibile non solo nella luce che li illumina ma anche nelle antiche chiese che sono a pochissimi chilometri dal Bed: La chiesa di Santa Giustina il cui campanile risale al 1200; il Santuario della Madonna che risale al 1500 ed è posto sul monte omonimo sulle cui pendici si trova Ca’ Panagia; l’Abbazia di Praglia retta tuttora dai monaci benedettini la cui costruzione è iniziata nel 1080, raggiungibile anche da esperti ciclisti (bisogna scollinare) in circa 20 minuti dal Bed da cui dista 13 Km percorribili agevolmente in macchina.

Ed infine, per chi ama la bicicletta, sono raggiungibili in un’ora circa, le medievali città murate di Monselice, Este e la più lontana Montagnana. Questo territorio fu governato o subì comunque l’influenza dei Marchesi d’Este che, secondo Guglielmo Enrico Duca di Gloucester e membro della famiglia reale inglese, furono gli antenati dei Windsor, attuale famiglia regnante di Inghilterra. Per queste ragioni il citato Duca di Gloucester, nel 1776, fece innalzare in Prato della Valle a Padova un busto di Azzo II d’Este – tuttora esistente – considerandolo capostipite e progenitore dei Windsor.

Ca’ Panagia, infine, posta in zona collinare, che rende amabile il clima d’estate per la sua ventilazione, è a meno di mezz’ora di macchina (sedici Km) da Abano cittadina nota in tutto il mondo per i fanghi e le altre cure termali.